consulta la lista completa
dei nostri CORSI SPORTIVI
consulta la lista completa
dei nostri CORSI RICREATIVI
consulta la lista completa
delle ATTIVITA' PER BAMBINI
Libro ''80 anni Villa d'Oro''
presentazioni:

VILLA D'ORO - UN PATRIMONIO DI IDEALI E VALORI

-----La Polisportiva Villa d'Oro celebra i suoi 80 anni di impegno e presenza sociale a Modena. Sorta nel lontano 1905, per volontà di alcuni pionieri dell'associazionismo, si è affermata negli anni duri del fascismo senza mai rinnegare i propri ideali di democrazia, di emancipazione, di libertà ed ha, dopo la guerra di liberazione, conquistato prestigio in campo nazionale e modenese con numerose affermazioni di rilievo in diverse discipline sportive, come ampiamente documentato in questa pregevole pubblicazione.
-----Anche se il consolidamento della Villa d'Oro è avvenuto nel settore sportivo - che deve rimanere sia a livello agonistico e amatoriale una scelta fondamentale - l'impegno per dare all'esterno un'immagine di una società aperta e attenta ai problemi che maggiormente oggi rappresentano motivo d'interesse e di confronto, è stato decisivo per richiamare oltre 1.000 soci e migliaia di amici frequentatori.
-----Credo non sarà mai sufficiente il ringraziamento che si deve a quegli uomini e donne che "rubando" tempo libero a loro stessi e alla loro famiglia, si impegnano senza nessun interesse economico personale, da anni (dal lontano 1905) e si impegneranno nel futuro, ne sono sicuro, affinchè la Villa d'Oro sia sempre più in grado di corrispondere alle aspettative degli uomini che la frequentano.
-----Grazie ancora amici, ma è necessario che altre mani si allunghino per raccogliere il "testimone". Non è permesso a nessuno, di qualunque fede e ideale politico, pensare che la società del domani gli assicurerà quanto chiede. Non è in grado la società oggi e non lo sarà domani, nel duemila. E forse è anche giusto.
-----Il sociale (come viene chiamato), cioè come vivere il nostro tempo libero, lo dobbiamo pensare, programmare, gestire noi stessi.
-----I prossimi anni, gli anni dei nostri figli, saranno caratterizzati dal linguaggio della tecnologia, dei satelliti, dei robot.
Le speranze, le minacce, la distruzione dell'umanità o l'appagamento delle sue più antiche e radiose aspirazioni (libertà -democrazia-giustizia-socialità) sono già nelle nostre mani.
-----Il duemila è ormai vicino; grandi cambiamenti economici e sociali sono in corso, nuovi rapporti sociali, politici, produttivi vengono avanti.
-----La conquista della scienza e della tecnica, le innovazioni, ci porteranno sempre più verso la liberazione dell'uomo dal bisogno, dalla fatica, dallo sfruttamento oppure verso nuove forme di schiavitù?
-----Non è forse schiavitù il rinchiuderci nel nostro sociale in un circolo vizioso (casa-lavoro-televisione)? Non è forse schiavitù il continuo allontanarci dai momenti associativi per trovare singolarmente le risposte?
-----Le città , le campagne rivivranno nuovi momenti, nuovi traguardi di benessere e di civiltà , oppure verranno sempre più colpite da nuovi eventi e spinte malefiche? (droga-violenza-disgregazione sociale).
-----Evitiamo di dividerci fra pessimisti e ottimisti, fra chi vuole cambiare tutto e chi vuole solo modificare qualcosa. Così facendo si annulla, si finisce con il cancellare il passato, la storia, la volontà , la lotta degli uomini e si indicano luoghi comuni (società post-industriale, post-moderno, etc.), si delineano degli scenari addomesticati e presunti passaggi obbligati.
-----E' necessario opporsi a questa tendenza. E' dovere di ognuno di noi evitare gli errori delle fughe nella "fantasia" o il rifiuto a priori di novità e bisogni che si impongono sempre più, anche all'interno della Villa d'Oro.
-----E' compito dei dirigenti - ma qui mi sento di dire a tutti i soci e frequentatori della Villa d'Oro, giovani ed adulti - di scegliere assieme, in unità , senza confusione di giuste e riconosciute diversità che ci sono e devono rimanere, la strada da percorrere.
-----Le divisioni, la parcellizzazione in gruppi staccati, ognuno preoccupato dell'andamento del suo, non dà molta prospettiva. Forse qualche battuta di arresto, nei lunghi anni, la Villa d'Oro l'ha proprio avuta per certe divisioni.
-----La diversità di ogni singolo individuo deve essere un fatto personale, che lascia via libera al momento associato, al comune interesse, alla ricerca e attuazione dei vecchi e nuovi bisogni.
-----La Villa d'Oro, con il suo rilevante potenziale di mezzi e uomini, con i valori consolidati in 80 anni di storia - che la società modenese gli riconosce - penso sia oggi una delle sedi (non voglio disconoscere un pari ruolo delle numerorissime altre polisportive sorte e operanti a Modena), più prestigiose appunto per tradizione e presenza, per degli appuntamenti di massa che sono decisivi per cambiare, per corrispondere ai bisogni, alle aspirazioni della gente tutta: pensionati, lavoratori, intellettuali, giovani, uomini e donne.
-----Sono convinto che in questi mesi di celebrazione dell'80° ci sarà stato qualche passaggio, non solo ideale, del testimone e la Villa d'Oro partirà per il traguardo dei 100 anni forte di una recuperata "Unità" e impegno in tutti i settori ricreativi, sportivi, culturali di cui tanto ha bisogno la società di oggi.

  Gatti Dr. Natalino
Deputato Parlamento Europeo

-----Da società di mutuo soccorso nei primi anni della sua vita, a polisportiva intesa corne valore associazionistico dagli sbocchi più complessi, la Villa d'Oro è stata ed è tutt'ora a Modena un riferimento culturale, sportivo e ricreativo per migliaia di persone: ragazzi, giovani, anziani, gruppi familiari che ritrovano un loro modo di essere, di stare insieme, di crescere, di partecipare direttamente alla sua continua evoluzione.
-----E' perciò, con particolare emozione e con profondo orgoglio, che vedo realizzato un obiettivo per il quale tanto hanno lavorato soci e dirigenti in questi 80 anni di vita della società e cioè, la notevole, consolidata incidenza di questa realtà associazionistica nel tessuto cittadino.
-----L'aggregazione sociale espressa dall'impegno volontario, dalla spontaneità e dalla disponibilità delle persone che a tutti i livelli hanno messo una parte di loro in questa viva realtà sociale, ha consentito la realizzazione di iniziative sportive, ricreative, culturali, di strutture ed impianti sportivi-aggregativi che hanno arricchito il complesso del patrimonio culturale cittadino; ha stimolato il rinnovarsi della disponibililità attiva dei soci nel governo della società; ha infine contribuito più in generale al miglioramento della qualità della vita di tutti i cittadini modenesi.
-----La disponibilità e l'impegno che mi sono stati richiesti in qualità di presidente in un momento particolare di crescita della polisportiva, mi hanno dato la possibilità di conoscere più da vicino la realtà societaria e attraverso la piena e fattiva collaborazione dei dirigenti e dei soci, di intervenire in concreto per la risoluzione delle difficoltà gestionali e per la realizzazione di nuove strutture per lo sviluppo di tutte le attività sociali. Ciò ha contribuito contestualmente ad aumentare le mie conoscenze organizzative, culturali, sportive che hanno rappresentato una solida base di partenza, come per altri dirigenti, per le successive responsabilità politico-amministrative nel governo della città, a cui sono stato chiamato.
-----lmportanti risultati in questi ottanta anni di vita, in ambito sportivo nazionale, regionale e provinciale, scambi con realtà extra-nazionali, si sono succeduti e si succedono portando il nome della Polisportiva Villa d'Oro, nel calcio come nella pallavolo, nelle bocce come nell'hockey, nel tennis come nel biliardo, nel paracadutismo come nella pesca all'attenzione e alla conoscenza di tutti; ma soprattutto questi momenti di vertice si sono consolidati e sono divenuti realtà perchè si è capito, prima che in altre realtà, l'importanza della creazione del tessuto formativo di base: parlo dei vari centri di formazione fisica ed avviamento allo sport, che hanno dato e danno ai figli dei nostri soci, da 25 anni a oggi, la possibilità oltre che di formarsi e di scegliere lo sport a loro più congeniale, di entrare in questa polisportiva per dare un loro successivo contributo alle future generazioni.
-----Nell'augurare a tutti i Villadoriani di continuare in questa direzione per tanti anni ancora, formulo a tutti i soci in occasione di questa importante ricorrenza, i migliori auguri affinchè la Villa d'Oro continui ad essere per tanti cittadini un fondamentale punto di riferimento del tempo libero.

  Ermanno Montanini
Assessore allo Sport del Comune di Modena

LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO SCRITTA DA ARMAROLI E LANZI

-----L'iniziativa di ricordare con una pubblicazione le vicende della "Villa d'Oro" nei suoi ottant'anni di attività sociale e sportiva è stata presa lo scorso anno nel corso di una seduta del Consiglio Direttivo, su proposta dell'allora Presidente Iotti.
-----Una storia non era ancora stata scritta e, poichè il tempo passa e gli elementi di documentazione vanno facendosi sempre più rari, urgeva cercare di riunire le testimonianze frammentarie, ma in buona parte ancora reperibili, e dare loro un'organica sistemazione.
-----Il volume che colma questa lacuna è il frutto di una minuziosa ricerca presso gli archivi pubblici, le famiglie ed i soci, operata dall'autore Mario Reguzzoni che già da molti anni si occupa di argomenti attinenti alla storia dello sport e dell'educazione fisica modenesi ed è autore di altre pubblicazioni.
-----L'opera, riproponendo le vicende del Sodalizio nato nel lontano 1905 da una Società di Mutuo Soccorso, riesce a cogliere lo spirito di solidarietà che animava i primi soci e a seguire via via lo sviluppo e l'evoluzione delle varie attività sociali e sportive dei decenni successivi, fino ad arrivare ai nostri giorni in cui la "Villa d'Oro" si pone come punto di riferimento dell'intero quartiere.
-----E' una storia coordinata ed ampiamente documentata che, oltre a dare giusta configurazione al processo vitale della Società , rappresenta per molti l'album dei ricordi, l'accertamento di notizie a volte confuse nella memoria spesso acquisite e tramandate a viva voce e quindi suscettibili di imprecisioni e dimenticanze.
-----E' motivo pertanto di viva soddisfazione presentare questo volume nel momento in cui la Società sta producendo il massimo sforzo per attuare un impegnativo programma incentrato sull'allargamento della sua base, sul coinvolgimento di nuovi gruppi e sulla maggiore articolazione delle sue attività.
-----All'autore, al socio dirigente Enzo Vignoli che ha provveduto alla raccolta del materiale illustrativo piu recente, all'Amministrazione Comunale che ha appoggiato il complesso delle iniziative dei festeggiamenti dell'80° di fondazione, rivolgiamo i più vivi ringraziamenti.

Ing. Giampaolo Armaroli
Presidente del Circolo
  Franco Lanzi
Presidente della Coop
Iscriviti alla Newsletter
Prenota campi tennis on-line
codice socio            password
 controlla la disponibilità dei campi
Sostenitori
dentalcurequostecno-utensil